martedì, gennaio 22, 2008

 

Povera Patria...




La Campania ancora brucia e soffre d'orchite alle ecoballe, le borse di tutto il mondo vanno in picchiata per l'esplosione della bolla speculativa sui mutui-spazzatura e noi - con il governo Prodi entrato in crisi "per motivi familiari" - proprio non sappiamo dove diavolo conferire tutta la spazzatura prodotta dalle dichiarazioni dei nostri uomini politici.

La mobilitazione domenicale a difesa del diritto del Romano Pontefice a esternare liberamente è stata - a mio modesto avviso - l'epitome perfetta dello sciocchezzaio nazionale cavalcato da personaggi che non sanno quel che dicono e non dicono quel che sanno, eppure parlano e, soprattutto, straparlano con la massima disinvoltura.

Un esempio? L'esimio assessore lombardo allo Sport Piergianni Prosperini (ex Lega Nord, ora Alleanza Nazionale) ha regalato ai microfoni la seguente, sublime perla: "Sono l'umile orso nella montagna del Signore, agli ordini di Papa Benedetto XVI, vicario di Cristo, Papa e, spero presto, Re".
Nella concitazione di afferrare per la coda il mistico augello dell'ispirazione, il soave Prosperini probabilmente si è dimenticato di omaggiare la memoria di Bonifacio VIII e Pio IX, nonché di mandare tanti cari saluti al fantasma della Repubblica Italiana, un tempo (forse) stato laico.

Che vogliamo farci? Oggi chi ha l'ardire di professare civilmente la propria laicità si becca aggratis le patenti di "Imbecille", "Laicista" e "Ignorante" generosamente dispensate dai facondi, democratici e tollerantissimi maître a penser della Destra Liberal/Teocon.
Vabbé, a ciascuno la libertà d'essere folgorato sulla via di Damasco, sulla Salaria, sull'Appia Antica, in via della Conciliazione o sullo svincolo autostradale di Benevento, tuttavia la spocchia con cui certi personaggi predicano male dopo aver razzolato per anni nel peggio fa venire voglia di rispondere: "Ma andate a scopare il mare!"

Etichette: ,


Comments:
ti sottoscrivo
'notte ;-)
 
Non posso che concordare con te... Giulia
 
Non mi resta che sottoscrivere il tuo post. Soprattutto la parte finale. Francamente sono stufa di tutte queste ingerenze vaticane e dello stuolo di atei devoti che vanno a omaggiare il papa dopo aver razzolato male per tanto tempo.
 
Caro Marcello, come sempre, la sintonia con quanto scrivi è una piacevole conferma.

Un abbraccio
 
l'ultima frase mi garba alquanto...come tutto il resto!
 
Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?